CHIESA DEGLI SPOSI, una tradizione Milanese

Fidanzata ad un Milanese D.O.C ed innamorata della mia città, voglio raccontarvi di una tradizione scoperta un pò per caso durante una pausa pranzo. Come sempre quando si lavora in un posto nuovo parte la fase scoperta e le pause pranzo sono dedicate alla ricerca di luoghi amici in cui ritrovarsi e riposare testa e occhi per un ora.

Era ancora Settembre quando in un giorno un pò grigio ho trovato uno dei luoghi chiave per le sposine milanese di un tempo. Girando a sinistra in Corso Italia, all’angolo con via Santa Sofia ho camminato ancora per qualche centinaio di metri, passo davanti a quello che all’apparenza potrebbe essere un qualcosa di sacro ma chiuso alla città. Bianco e portoni serrati. Poco più in là un cancello e dietro, celato ad occhi poco attenti ecco un grande giardino con una bellissima basilica. S-Maria-dei-Miracoli-presso-SCelsoTorno indietro, al portone e leggo gli orari di apertura. Sono una curiosa per definizione quando si tratta di scoprire qualcosa di nuovo della mia Milano e quindi decido di tornare appositamente alla prima occasione. Due giorni dopo, questa volta accompagnata da un bel sole prendo la borsa e scappo dall’ufficio decisa che saltare il pranzo per un piccola “incursione”  ne sarebbe valsa la pena. Nuovamente davanti al portone, questa volta è aperto e invita ad entrare. Cammino sotto al fresco portico e lo spettacolo che mi si apre davanti è meraviglioso. DSC03178_Milano_-_Santa_Maria_dei_Miracoli_-_Facciata_dal_chiostrino_-_Foto_Giovanni_Dall'Orto_10-feb-2007Nel 996-997 l’Arcivescovo di Milano Landolfo II fece costruire un monastero e una basilica sul posto della piccola chiesa di San Celso. Purtroppo del monastero non rimane nulla in quanto distrutto dai bombardamenti, ma dell’antica basilica possiamo ammirare ancora quello che resta. Vero capolavoro è il santuario, fatto costruire subito dopo il miracolo della Madonna di Sant’Ambrogio. Domenica 30 dicembre anno 1485. I milanesi, provati dalla peste sono raccolti in preghiera nella chiesa di San Celso ed al momento della Comunione rimangono increduli di fronte all’immagine della Vergine che, dopo aver spostato il velo che le copriva il volto, porgeva le braccia mostrando a ciascuno il piccolo Gesù Bambino. Una signora gentilissima mi riconosce come fossi una turista e inizia a raccontarmi dove mi trovo. Siamo all’interno del Santuario di Santa Maria dei Miracoli e San Celso, più conosciuta tra i milanesi come la Chiesa degli Sposi. Al centro dell’altare maggiore infatti si trova l’Assunta, capolavoro di Annibale Fontana, detta “Madonna degli sposi”. Secondo una lunga tradizione gli sposi milanesi, dopo aver celebrato il matrimonio, si recano in visita pieni di fiducia e di speranza. L’incontro è intimo e toccante, infatti sono soli i due novelli che insieme donano il bouquet della sposa e pregano per chiedere la sua benedizione. Molti di loro tornano poi nei vari anniversari, ringraziando per la benedizione ricevuta invocando la continua protezione.

blog.felicementesposati.it

blog.felicementesposati.it

Mi racconta la signora che questa usanza un tempo molto diffusa sta lentamente sparendo e sono sempre di meno i giovani sposi che sopratutto conoscono questa tradizione. Personalmente la trovo molto romantica perchè guarda davvero al matrimonio come progetto di futura vita insieme. Forse è per questo che sento un pò il dovere morale di rendere noto questo luogo della città che tanto amo. Oppure semplicemente è il desiderio di ricordare a chi volesse sceglierlo, qual’è il vero senso a volte un pò dimenticato, del matrimonio religioso.

Preghiera degli Sposi

O Dio, che hai innalzato a dignità così grande l’indissolubile patto coniugale,

da renderlo segno sacramentale delle nozze del Cristo tuo Figlio con la Chiesa,

guarda a noi, uniti nel vincolo santo, che imploriamo il tuo aiuto per la materna intercessione della Vergine Maria;

fa’ che attraverso le vicende della vitaci sosteniamo con la forza dell’amore e ci impegnamo a custodire l’unità dello spirito nel vincolo della pace;

fa’ che godiamo, Signore, della tua amicizia nella fatica, del tuo conforto nella necessità, e riconosciamo in te la fonte e la pienezza della vera gioia. Amen.

_Pat

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...