MATRIMONIO SOLIDALE – primo tempo

Armata di ombrello e stivali da pioggia, ritorno nella mia città. Attraverso il parco “all’inglese” e arrivo alla villa con la fretta di trovare un luogo asciutto. E invece rimango in mezzo alla strada a guardarla. Gioiello a cui han messo mano artisti del calibro del Piermarini e del Palagi, una miniatura della Villa Reale di Monza che i desiani non valorizzano come merita. Villa Tittoni Traversi mi ha stordito per un attimo, ricordando quando da bambina giocavo nel parco antistante.

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Entro e rimango stupita dalle sue sale ma subito vengo accolta da una gentile signora che vedendomi un pò frastornata mi riporta a terra con un semplice saluto. Mi lascia subito libera e inizio a girare tra i vari espositori un pò a modo mio.

Fase 1 – Giro veloce: vado a sentimento e faccio una prima selezione mentale di quello che davvero mi colpisce.

Fase 2 – Le persone, mi interesso di coloro che stanno sorridendo, di chi interagisce con gli stand confinanti, scambia pareri, battute ed impressioni. Gli sguardi vuoti nell’attesa che qualcuno si avvicini mi lasciano invece sempre un pò perplessa.

Fase 3 – La mia preferita. Incontrare le persone, conoscerle e raccontarsi.

Sono stata fortunata perchè in questo posto, ognuna delle aziende presenti rappresentava nel suo essere una piccola rarità.

Iniziamo a capire cos’è il MATRIMONIO SOLIDALE:

Il matrimonio solidale è una scelta che gli sposi possono compiere in misure differenti. Organizzare un MATRIMONIO SOLIDALE vuol dire conoscere quelle piccole realtà indipendenti dai circuiti tradizionali. Aziende che destineranno una parte dei ricavati a progetti e ad attività di elevato profilo etico: solidarietà internazione, promozione sociale. Oppure aziende attente al valore della sostenibilità ambientale, attente alla selezione delle materie prime e ai metodi di lavorazione.

Alcuni di loro mi hanno colpito particolarmete. Per le loro idee, per la loro personalità e per il loro coraggio. Cercherò di raccontarveli anche se a parole è davvero difficile farvi sapere il bello che mi hanno regalato.


Stanno tranquillamente scambiando due parole e mi spiace interromperli quando mi avvicino per leggere meglio il loro volantino. LIBERA contro le mafie  (http://www.libera.it).

indexLa signora mi raggiunge e alle mie domande ha risponde con la pazienza di chi tiene a raccontare il progetto in cui crede. Mi racconta che sono una associazione impegnata nella diffusione e nella promozione dell’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, promuovono percordi di educazione alla legalità all’interno delle scuole, sono impegnati contro la corruzione, sono attivi in progetti di volontariato, lavoro e sviluppo, e sono impegnati nel mantenere viva la memoria delle vittime innocenti delle mafie. Per raccogliere fondi, forniscono una serie di prodotti legati ai territori che sostengono e una serie di prodotti che spaziano dalle bomboniere, ai ringraziamenti, alle partecipazioni.

Per l’occasione sono esposti al loro stand dei bellissimi abiti  donati da un atelier. Con un offerta libera possono essere acquistati dalle spose e il ricavato sarà interamente devoluto a LIBERA. Se pensiamo a quanto si spenda per un abito forse vale la pena riflettere. E’ un abito che dura un giorno, ma i soldi devoluti possono contribuire a cambiare la vita di qualcuno. Sposare la legalità, come dice il loro slogan, dovrebbe essere un dovere morale. DA SOSTENERE


Altra sala. Lei è Michela de LA SPOSA DIPINTA (http://www.lasposadipinta.it/)

10960268_813964322018929_4072336530093574872_o 10997446_812645925484102_2166464661802261636_nHo trovato un pò un anima affine in questa fantastica ragazza! Arredatrice d’interni decide di iniziare un persorso nuovo. Un pò come me insomma! Iniziamo a parlare e lei è un vulcano irrefrenabile. Mi racconta subito di questo produttore matto con cui collabora che filerebbe qualsiasi fibra lo permettesse. Mi racconta di come i tessuti che usa non siano sbiancati, di come li dipinga, le tecniche, i colori atossici, il lavoro per trasparenze (architettonicamente chiamamoli layer). I suoi abiti sono pezzi unici! La incontri a casa tua per un caffè e la sua testa e le sue mani hanno già inziato un viaggio creativo alla ricerca di qualcosa che ti rappresenti. Dipinge la stoffa in maniera sublime e con una pazienza che solo chi ha usato il pennino può davvero comprendere. La sua filosofia è semplice ma oggi non è assolutamente scontata e può essere riassunta in una sola parola : rispetto. Per l’ambiente, per il corpo, per il lavoro umano. DA INCONTRARE


Passo quasi un pò distratta nell’altra sala, ma mi ritrovo davanti a FOLLEMENTE SPOSA (http://www.follementesposa.it)

10989254_1542838795970385_2655206146013689301_o

Senza titolo-1

Lei non c’è, ma i suoi disegni parlano per lei. SETA VEGANA, SETA DELLA PACE, SETA NON VIOLENTA, SETA ECOLOGICA. Al di là della bellezza infinita dei tessuti che ci riporta in un mondo antico in cui i tessuti avevano una ricchezza intrinseca data dalla sapienza con cui venivano prodotti, questa artista ha la capacità di tradurre su carta non solo quello che immagina, ma anche le impressioni di chi lo indosserà. L’abito che ho visto sfilare è senza dubbio un capolavoro. SENZA FIATO


Come vedete nel titolo, questo articolo è solo il primo tempo. E’ giusto dedicare ad ognuna delle realtà che ho incontrato il giusto spazio. Ed è per questo motivo che troverete a breve una secondo parte tutta dedicata al food e all’intrattenimento.

Per ora e solo per ora, vi saluto! Dedico in particolare un caro abbraccio alle persone di cui ho scritto!

Pat

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...